Crea sito

TARANTO CUORE DELL’EUROMEDITERRANEO: convegno 27/02/2017

27/02/2017 “TARANTO CUORE DELL’EUROMEDITERRANEO”, questo il titolo dell’evento, che si è svolto a Taranto il 27 febbraio 2017 nel Salone di rappresentanza della Provincia , organizzato dal Liceo Ginnasio Statale Aristosseno, con il fine di promuovere le “buone pratiche” del progetto “Erasmus Plus” realizzato da diversi docenti del liceo. Nel corso dei lavori congressuali sono state esposte le esperienze degli insegnanti impegnati nei corsi di formazione e di “Job Shadowing” nelle più prestigiose istituzioni di Irlanda,Turchia,Spagna,Francia e Germania. Ad aprire i lavori è stato il Dirigente Scolastico del Liceo Aristosseno, Salvatore Marzo, che ha sottolineato l’importanza dei progetti realizzati con la docente referente del progetto Erasmus, Annalisa Palmieri. A relazionare, sono o stati, gli stessi docenti, che, nel tradurre ai presenti le loro esperienze si sono avvalsi di video e power point maggiormente esaustivi del proprio percorso. In ordine di apparizione, hanno presentato conferito la Prof.ssa Elisabetta Nucifora(Corsi strutturati , Dublino , Irlanda), il Prof. Massimo D’Elia(Job Shadowing, Nagold, Germania),la Prof.ssa Fabienne Ambrosio(Corsi strutturati, Tours,Francia), la Prof.ssa Schiavone e Rag. B.Pupino (Job Shadowing, Le Roche Sur Yon , Francia), la Prof.ssa Gabriela De Pace(Corsi strutturati,Granada,Spagna), il D.S. Salvatore Marzo(Job Shadowing , Samsun e Istanbul,Turchia). Interessante è stato il dibattito che è emerso con esponenti del tessuto sociale della città, tra questi Pietro Bitetti( Presidente del Consiglio Comunale di Taranto), Leonardo Giangrande(Presidente della Confcommercio della Provincia di Taranto) Martino Tamburrano( Presidente della Provincia di Taranto) e Piero Conversano ( Presidente della Federmanager Puglia – Delegazione Taranto). A latere del convegno l’attività di divulgazione a cura dei ragazzi della 4B del Liceo Ginnasio Statale Aristosseno, impegnati nell’attività di Alternanza Scuola-Lavoro, che prevedeva per la giornata anche la documentazione e il report delle attività in corso. A tal proposito, il Dirigente Scolastico, Salvatore Marzo, così si è espresso in merito alla valutazione del progetto in itinere – “La scuola italiana – ha dichiarato – è da un lato impreparata rispetto a quelle europee per quanto riguarda l’approccio ai test, ma in compenso, attraverso lo sviluppo del progetto di Alternanza Scuola Lavoro , possiamo vederla come eccellenza europea , in quanto l’Alternanza è stato il vero cambiamento”. Ad elencare i vantaggi del progetto Erasmus è stata la docente referente, la Prof.ssa Palmieri – “È un’esperienza che consente di comprendere nuovi metodi di insegnamento, dando la visione di una didattica maggiormente partecipativa che presto potrà portare all’eliminazione della classe frontale; con questo metodo appare evidente il ruolo dell’insegnante, non più semplice “trasmettitore” del sapere, ma “costruttore” della crescita personale dell’alunno. I vantaggi che producono i progetti come l’Erasmus Plus e delle chance che apportano agli studenti sono stati analizzati dal presidente di Confcommercio Taranto Leonardo Giangrande e dal presidente della Provincia di Taranto Martino Tamburrano. “Per valorizzare l’investimento sui giovani bisogna fare sistema, anche al fine di favorire lo sviluppo delle imprese – ha dichiarato Giangrande – Per fare impresa, ha continuato, è necessario partire da corsi di formazione, come quelli messi a disposizione dalla Confcommercio, per permettere la trasformazione del nostro approccio al territorio, che non ha mai veramente conosciuto la cultura dell’impresa”. Tamburrano ha invece affermato: “ Questi progetti portano l’alunno a conoscenza delle dinamiche di sviluppo del nostro territorio e di come questo si colloca in Europa. Verranno stanziati ulteriori fondi per la cultura , in modo tale da orientare lo studente a trovare , terminati gli studi, un posto di lavoro senza necessità di lasciare il territorio jonico”. Tutte le istituzioni locali si sono poste a favore di progetti come, l’Erasmus Plus”, attraverso i quali lo studente ricoprirà un ruolo attivo nella didattica scolastica. Inoltre , la Provincia ha annunciato lo stanziamento di ulteriori fondi per favorire lo sviluppo della cultura nel territorio , in modo tale che gli studenti possano trovare un posto di lavoro senza dover andare in altre parti d’Italia o addirittura all’estero. Siamo solo all’inizio, non resta che attendere e vedere se queste iniziative avranno riscontro nella scuola italiana , con la speranza di un futuro migliore . Stesura a cura della IV ^B Alternanza Scuola Lavoro “Welcome to Taranto” Liceo Aristosseno Taranto Taranto 27 Febbraio 2017

110 Visite totali, 1 visite odierne

 

You may also like...